1+

0

“Felicità Civica”, a Torino si sperimenta l’indice di felicità

Attraverso uno studio verrà individuato l' "indice di felicità civica". Nuove idee per poter attivare dei servizi per vivere meglio nella città

felicità civica torino polo della felicità
1+

0

iCrewPlay ti consiglia

Tabella dei Contenuti
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter

Felicità Civica è un’iniziativa che ha lo scopo di creare a Torino il primo polo della felicità attraverso un concorso di idee, aperto a tutti. Perciò cittadini, istituzioni e associazioni sono convocati per un festival dove verranno proposte soluzioni per vivere meglio, migliorare la convivenza e la coesione sociale, la qualità della cittadinanza e il rispetto per sè e per gli altri.

Il progetto è stato ideato da Stefano Di Polito, Alessandro Mercuri e Alberto Robiati, e vede coinvolti l’Associazione Nessuno con il centro Lombroso16, leBiblioteche Civiche Torinesi, il Polo del ‘900 e Skopìa con il sostegno della Compagnia di San Paolo nell’ambito del “Bando CivICa, progetti di Cultura e Innovazione Civica”e ha ottenuto il patrocinio della Città di Torino.

“Felicità civica” il festival delle idee per vivere meglio

Il tema della felicità riguarda ognuno di noi, come essere umano e come cittadino del mondo. A Torino si sono posti dei quesiti ben precisi: è possibile misurare la felicità in una città? Si possono attivare azioni civiche e politiche per farla crescere? Ebbene sì, la scienza psicologica ha dimostrato che è ora possibile misurare e studiare con rigore scientifico il benessere e la felicità. Sono state individuate 10 sfide civiche, oggetto di studio di un laboratorio condotto da ForwardTo e Skopia, start up dell’Università di Trento, con oltre 100 soggetti attivi in città, finalizzato a definire delle visioni di futuro desiderabili a Torino nel 2040.

felicità civica torino polo della felicità
Piccola Biblioteca della felicità

Secondo gli studi effettuati, la crescita economica non è più sufficiente per rendere il cittadino attivo in modo positivo e che in Italia (io credo, dappertutto) sembrerebbe vi sia un bisogno maggiore di felicità civica.

Le dieci sfide civiche per il polo della felicità

Quali sono i presupposti per vivere in una città con serenità? Le sfide civiche individuate per una felicità civica, sono in ambito di intervento culturale e politico, considerati di prima necessità per accrescere il  benessere dei cittadini di Torino. Nello specifico si tratta di terza età e invecchiamento; famiglie e casa; cultura e accesso alla cultura; scuola, giovani e formazione; ambiente, territorio e spazi pubblici; lavoro e tempi di vita; benessere e relazioni; tecnologia e impatto sul lavoro e sulla società; salute e sicurezza; identità, differenze e partecipazione.

Il modello di intervento che verrà messo in atto a Torino ha come obiettivo di replicarlo in diversi contesti territoriali e con diversi pubblici di riferimento.

Oggi, grande festa presso la Biblioteca della felicità

Il concorso sarà presentato ufficialmente oggi, 17 settembre alle 18 presso la Piccola Biblioteca della Felicità, allestita nel Polo Culturale di via Lombroso 16 h. A seguire ci saranno festeggiamenti con il concerto di Salvario, cantautore pugliese che vive a San Salvario e di Boogie Bombers, uno dei gruppi blues rock più coinvolgenti di Torino, nell’ambito della rassegna musicale HomeGipsyHome. Nei prossimi mesi ci sarà l’allestimento di una mostra con i materiali del Polo del ‘900 che raccontano le innovazioni che nel secolo scorso hanno già permesso di superare crisi complesse a Torino e hanno dato quel che oggi definiamo “Felicità civica”.

felicità civica torino polo della felicità
Salvario, cantante

Come partecipare all’iniziativa “Felicità civica”

Chiunque può presentare un progetto per una “Felicità civica” facendo riferimento a una delle dieci sfide civiche e alle visioni per Torino nel 2040. Basta compilare un semplice formulario per inviare la propria proposta sul sito ufficiale,  entro il 7 ottobre 2020.

I 5 elaborati vincitori saranno ospitati gratuitamente presso il coworking del Polo Culturale di via Lombroso 16 e riceveranno un contributo di 500 euro per la promozione dei servizi che saranno presentati durante Torino Design the City.

https://www.facebook.com/watch/?v=257016562101902&extid=9xUdnf2oXVy3YEdY
felicità civica torino polo della felicità
Che cos’è la felicità per te? Quali sono i presupposti per vivere meglio nella propria città? Lascia il tuo parere nei commenti!
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero. Commenta!x
()
x