Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Per gli Horti Leonini, un’estate tra roventi polemiche a San Quirico d’Orcia

Un fine stagione tre roventi polemiche per il parco degli Horti Leonini al centro di un restauro che sa di manutenzione ma che ha suscitato gli attacchi di alcune associazioni contro il comune di San Quirico che ha commissionato i lavori

Horti Leonini San Quirico d'Orcia
Horti Leonini San Quirico d'Orcia
Se avessi tu il compito di dirimere la questione, dove faresti pesare l’ago della bilancia? Lascia un tuo commento qui sotto.

Gli Horti Leonini nel comune di San Quirico d’Orcia, sono in questi giorni al centro di aspre polemiche circa le manutenzioni straordinarie a cui sono stati sottoposti che non hanno, in corso di realizzazione, trovato il favore di tutti.

Gli Horti Leonini sono uno tra parchi più belli che la Toscana vanta nel suo territorio e unitamente a quello di Boboli, ospitano spesso al loro interno mostre ed eventi, facendo bella mostra di sé pur nel ruolo di cornice ad altre manifestazioni che non li vedono in primo piano, allùre consentita solo a chi riveste un ruolo di notevole importanza.

Ma quest’estate intorno alla quiete e al verde lussureggiante degli Horti Leonini infuria la polemica per dei lavori regolarmente commissionati dal comune di San Quirico d’Orcia che non incontrano il favore di alcune associazioni di categoria che, nel compito auto-assunto di monitorare eventi del genere, hanno levato a gran voce il loro dissenso, attirando l’attenzione dei media intorno all’argomento, vivacizzando non poco la quiete del piccolo borgo dell’entroterra toscano, ridestandone anche i cittadini dal sopimento della calura estiva.

Gli Horti Leonini e la manutenzione contrastata

Nei mesi di gennaio e febbraio, gli Horti Leonini hanno visto l’avvio di un importante progetto che prevedeva, tra gli altri, un deciso intervento nella parte nord del parco che prende il nome di Ragnaia. Ufficialmente l’intero progetto è stato definito come un lavoro necessario e non più rimandabile di manutenzione, messa in sicurezza e restauro che al momento, sebbene in corso d’opera hanno avuto un indiscutibile impatto estetico sulla fisionomia degli Horti Leonini dacome si era ormai abituati a vederli.

Si polemizza nello specifico sul fatto che i lecci siano stati eccessivamente sfrondati nella parte della Ragnaia, un piccolo boschetto a nord dell’intero parco degli Horti Leonini, dove un tempo venivano collocate delle grandi reti, dette “ragne”, da qui il nome dell’area, al fine di catturare piccoli uccelli e mantenere in equilibrio la fauna stanziale dell’intero parco.

Stesse perplessità per i bossi geometrici che hanno subito una radicale potatura che in effetti mostrano le geometrie a cui siamo da sempre abituati a vedere nel parco degli Horti Leonini, decisamente rivisitate nelle loro eccelse e precise forme.

Dal comune di San Quirico d’Orcia fanno sapere che per gli Horti Leonini l’intervento è regolare

La risposta degli organi competenti del comune di San Quirico d’Orcia, a tante polemiche, non si è fatta attendere e con un comunicato stampa ben articolato ribattono punto su punto a quelle che sono le accuse mosse da più parti dalle associazioni di categoria.

Gli interventi già iniziati a partire dal mese di gennaio, fanno sapere dal comune di San Quirico d’Orcia, sono stati pienamente concordati con la Soprintendenza che ha espresso parere favorevole su ogni aspetto dell’intervento a cui non sono mancati continui sopralluoghi da part degli organi competenti a vigilare sui lavori in corso nel parco degli Horti Leonini.

L’intervento, prosegue in comunicato stampa, si è dovuto concentrare principalmente su un massiccio abbattimento e potatura di molti alberi nella zona della Regnaia, per un totale di 43 alberi che però saranno rimpiazzati da circa 39 alberi che vedranno la loro piantumazione nei prossimi anni per non appesantire il “sesto d’impianto”. Inoltre è vincolante che tali piantumazioni in programma per la manutenzione e restauro degli Horti Leonini, avvenga nel periodo autunnale, unico momento favorevole per garantire uno sviluppo quanto più sano e vigoroso delle nuove piante messe a dimora.

Luci della ribalta dai toni polemici dunque per gli Horti Leonini che però sembra aver trovato una spiegazione convincente d parte degli organi competenti. Non mancherà però lo sguardo vigile delle associazioni intervenute che senza dubbio monitoreranno che quanto detto nel comunicato stampa sia esattamente ciò che accadrà in corso d’opera.

noi non ci schieriamo ma invitiamo anche te come lettore a vigilare su questa come su altre realtà, grandi o piccole che possano essere deturpate per interventi svolti più o meno volutamente in leggerezza e ti invitiamo a segnalare ad iCrewPlay se qualcosa non ti dovesse convincere.

Commenti recenti

Commenta qui...

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0