musei in musica
[compra]

Musei in musica

Con ingresso gratuito o in qualche caso alla cifra simbolica di un euro e la possibilità di parcheggio interno sempre a costo zero, questa proposta si presenta come unica nel suo genere, specialmente in una grande città

Musei in Musica promossa da Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con il coordinamento organizzativo di Zètema Progetto Cultura, torna sabato 25 novembre.

musei in musica

L’Ateneo aderirà all’iniziativa con l’apertura gratuita dalle 20:00 alle  24:00 di nove musei del Polo Museale Sapienza con concerti all’interno dei musei di musica jazz, classica, etnica e corale a cura delle orchestre e del coro MuSa – Musica Sapienza, coordinate dal prof. Daniele Gorla, Presidente della Commissione MuSa e delle band Gli Ottavi Inclusi e Salt Street Band.

Musei in Musica un programma ricco e sempre nuovo

Il ricco programma prevede un concerto inaugurale dell’Orchestra MuSa Jazz alle ore 20:00 presso l’Aula Odeion ma anche visite guidate, mostre ed esibizioni musicali all’interno dei musei di: Antichità Etrusche e Italiche, Arte Classica, Chimica, Geografia, Origini, Museo-Laboratorio di Arte Contemporanea, Scienze della Terra, Storia della Medicina e Vicino Oriente Egitto e Mediterraneo.
musei in musica
Ingresso e ampio parcheggio saranno gratuiti.
 Non che questo aspetto debba obbligatoriamente determinare una scelta di tal genere ma credimi, se sei romano o per lavoro vivi la città quotidianamente, posso dirti per certo che una simile opportunità è da cogliere a piene mani senza il minimo dubbio o ripensamento.
musei in musica
La data scelta è il 25 novembre, un giorno divenuto importante a livello globale; l’evento Musei in Musica si svolgerà infatti in concomitanza con la GIORNATA INTERNAZIONALE PER L’ELIMINAZIONE DELLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE, istituita nel 1999 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e celebrata da sempre proprio il 25 novembre di ogni anno per ricordare un brutale assassinio avvenuto nel 1960, nella Repubblica Dominicana, dove le tre sorelle Mirabal, considerate rivoluzionarie, vennero torturate fino alla morte.
musei in musica
In ricordo di quel momento e contro ogni forma di violenza subita dalle donne, gli artisti e le artiste che si esibiranno durante Musei in Musica 2023, si faranno promotori di messaggi di sensibilizzazione dedicati al delicato tema.
Sui loro indumenti si potranno vedere fiocchetti di colore arancione, simbolo cromatico per rappresentare un futuro migliore, libero dalla violenza contro le donne e le ragazze.

 

Ho attirato abbastanza la tua attenzione? Sarai uno degli spettatori dell'evento musei in Musica? Dicci la tua nei commenti.

0 0 voto
Voto iCrewers
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Condividi su facebook
CONDIVIDI
0