Museo Omero
[compra]

Museo Omero. Sbarca ad Alessandria d’Egitto

Riaperto al pubblico il Museo greco-romano di Alessandria d’Egitto, con un percorso accessibile grazie al Museo Omero

Museo Tattile Statale Omero di Ancona continua la collaborazione con le istituzioni museali egiziane, coinvolgimento iniziato cinque anni fa e che sta per rendere accessibile il celebre Museo Archeologico del Cairo in modo diverso e per certi aspetti tutto nuovo.

Mercoledì 11 ottobre 2023, è stato riaperto invece il Museo greco-romano di Alessandria d’Egitto, dopo quasi vent’anni di chiusura, con un percorso tattile che vede protagonista anche il Museo Omero.

Museo Omero

Presenti numerose autorità: il primo ministro egiziano Mostafa Madbouly, accompagnato dai ministri del Turismo e delle Antichità, dello Sviluppo locale, della Cultura, dal governatore di Alessandria d’Egitto, il Ministro Consigliere dell’Ambasciata italiana Pietro Vacanti Perco, l’Ambasciatore Riccardo Guariglia, Segretario Generale della Farnesina e il Patriarca copto ortodosso Tawadros II.

In missione per il Museo Omero il Presidente Aldo Grassini e il referente per l’accessibilità Andrea Socrati.

Museo Omero

Grazie al progetto “Italia ed Egitto per un modello di cultura senza barriere” in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia al Cairo, il Ministero del Turismo e delle Antichità egiziano e il Museo Tattile Statale Omero di Ancona, il Museo greco- romano è stato reso accessibile, evidenziando un impegno comune verso un obiettivo elevato.

Il Museo Omero, impegnato da 30 anni in un’azione riformatrice della museologia, ha messo a disposizione la propria esperienza; la Direzione Generale dei Musei dell’Egitto ha offerto la possibilità di attuarlo nei musei in cui esso può presentare massimamente la propria efficacia, l’Ambasciata Italiana ha messo in gioco il ruolo di stabilire le necessarie connessioni per realizzare un’esperienza collaborativa veramente preziosa.

Museo Omero in Egitto

La riapertura del secondo museo più antico dell’Egitto consentirà a tutta la comunità, incluse le persone con disabilità visiva, di apprezzare i suoi capolavori.

Il percorso accessibile, che ha visto il Museo Omero impegnato in prima linea, permette di toccare diciannove capolavori del Museo alessandrino attraverso l’esplorazione tattile, alla quale si aggiungono didascalie informative in arabo, italiano ed inglese, testi ingranditi e in Braille, disegni a rilievo e audiopenne per ascoltare i contenuti audio.

Museo Omero

Il coinvolgimento attivo di docenti e studenti delle scuole egiziane, dell’Istituto italiano “Don Bosco” di Alessandria e del Liceo Artistico “Edgardo Mannucci” di Ancona ha portato alla creazione di libri tattili, sperimentando metodologie didattiche inclusive per l’educazione al patrimonio museale.

Questo progetto sottolinea l’importanza che la cultura deve essere un patrimonio accessibile a tutta l’umanità e come sottolinea il Prof. Aldo Grassini:

La determinazione delle tre istituzioni impegnate in questo progetto consente di donare ai ciechi dell’Egitto, ed anche agli stranieri in visita al Museo greco-romano di Alessandria, un’ulteriore possibilità di crescita culturale e di quel godimento spirituale che soltanto l’arte può produrre, ed anche la concreta speranza di altri sviluppi in grado di coinvolgere elementi dello straordinario patrimonio che l’Egitto custodisce

Una grande notizia dunque di perfetta inclusione in cui l’arte si presta ad essere veicolo di una collaborazione unica nel suo genere e che grazie al metodo del Museo Omero, ormai ha varcato i confini nazionali, approdando là dove forse agli inizia, in quel d’Ancona in molti sognavano ma che forse nessuno sperava davvero di vedere così presto.

Museo Omero

Ed invece, è come se un sogno fosse diventato realtà in un contesto unico e così denso di contenuti.

E tutto fa intendere che questo sia solo l’inizio di un dialogo internazionale con la metodologia proposta dal Museo Omero, unico ed inimitabile progetto di totale inclusione ed immersione di tutti ma realmente tutti nel mondo della’arte.

Una grande soddisfazione per tutto il team del Museo Tattile Omero di Ancona che in questo modo ha ulteriori possibilità di far conoscere il proprio modo di creare inclusione attraverso l’arte.

Ti ha incuriosito ? Dicci la tua nei commenti

0 0 voto
Voto iCrewers
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Condividi su facebook
CONDIVIDI
0