Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
il museo va a scuola

Carrara. Il museo va a scuola con i cartoni animati

"Il Museo va a scuola" è un percorso didattico online che assicura la continuità delle attività educative museali

Le visite ai musei sono attività didattiche di grande importanza per l’apprendimento della storia dell’arte e metabolizzare i programmi scolastici, come eventi storici ed invenzioni scientifiche. Ma in questo clima di chiusure e privazioni, a soffrire è la voglia di conoscere. Ma grazie ai programmi virtuali si può colmare il vuoto causato dall’assenza delle visite museali. A Carrara è nato il progetto Il Museo va a scuola.

Il Museo va a scuola: un tour museale direttamente a scuola

E’ partito ieri, a Carrara, il progetto che permette a ragazzi e bambini di poter visitare i musei comodamente seduti nei loro banchi di scuola. Il progetto Il museo va a scuola permette agli istituti di prenotare, attraverso il sito web, l’esperienza virtuale nei siti del polo museale cittadino costituito da Carmi, mudaC e Museo del Marmo, composta da un piccolo video introduttivo, seguito da una conferenza con un operatore museale che amplierà la lezione portando gli studenti all’interno del museo tramite un virtual-tour.

Il Museo va a scuola è stato presentato il 5 febbraio in una videoconferenza alla quale hanno partecipato, oltre al Sindaco Francesco De Pasquale, all’assessora alla cultura Federica Forti e al presidente di Nausicaa spa Luca Cimino, il Cda della multiservizi con Riccardo Pollina e Gemma Ceccarelli e i  direttori dei musei comunali MudaC e Carmi Laura Barreca e Marco Ciampolini.

Realizzata dal Comune di Carrara in collaborazione con Nausicaa SpA, l’iniziativa intende far scoprire i percorsi museali locali ad alunni dai 6 ai 19 anni di età direttamente dalla propria classe. Questo sarà possibile grazie a incontri in videoconferenza con gli operatori delle strutture che porteranno in classe i musei con l’aiuto di contenuti multimediali di nuova realizzazione, come filmati d’animazione, documentari e tour virtuali in 3D.

L’offerta del progetto Il Museo va a scuola è stata differenziata in due percorsi diversi, indirizzati a due fasce d’età. Il primo è un percorso Student dedicato ai ragazzi dagli 11 ai 19 anni, con video espositivi in stile documentaristico. Il percorso Student prevede otto lezioni per ogni museo selezionato: lezioni tematiche faranno conoscere agli studenti il museo e i suoi percorsi attraverso un documentario e un operatore museale li guiderà in un virtual tour per approfondire il tema trattato.

Il secondo è il percorso Junior, per gli studenti dai 6 ai 10 anni, dove il documentario viene sostituito da un cartone animato, che racconta delle avventure che gli operatori museali vivono in ciascuno dei tre musei. Il percorso Junior prevede un filmato d’animazione per ogni museo selezionato: i bambini potranno vivere insieme ai personaggi animati le storie e i misteri che si nascondono dietro ogni opera. È possibile prenotare fino a tre lezioni (una per museo) per il percorso Junior e fino a otto lezioni (con personalizzazione dell’offerta in base alle esigenze dell’insegnante) per il percorso Student.

Durante la conferenza stampa che ha annunciato e presentato il progetto Il Museo va a scuola, Giuseppe D’Aleo, responsabile della comunicazione di Nausicaa S.p.a, ha spiegato:

Ogni percorso in base alle disponibilità orarie dell’istituto e della classe, verrà customizzato. Per ogni museo ci sono 8 lezioni tematiche di un’ora, perciò si potrà incentrare il percorso su un tema specifico, su richiesta dell’insegnante.

Grazie alle tante professionalità di cui dispone – dichiara il presidente di Nausicaa S.p.a. Luca Cimino – la nostra azienda è riuscita a farsi trovare pronta e a rispondere positivamente alla richiesta dell’amministrazione di trasformare questo progetto in realtà, ringrazio per questo i nostri dipendenti che rispondono sempre con grande entusiasmo ai nuovi stimoli.

il museo va a scuola I contenuti delle lezioni on line per il Museo del Marmo riguarderanno Domenico Zaccagna, Carrara e le Alpi Apuane, Luni colonia romana, Il marmo, il travertino e il granito, Il trasporto Del marmo, La sala design e Felice Vatteroni.

Per il Carmi, invece, protagonisti saranno: Villa Fabbricotti, le Sculture ambientali, Michelangelo pittore, scultore e architetto, Michelangelo e Carrara, Il David, Michelangelo e la contemporaneità, Michelangelo al cinema “Il Peccato” e “Michelangelo-Infinito“.

Infine, per il mudaC i temi trattati sono: le Biennali storiche, le Biennali degli anni 2000, Disegnare il marmo, Jannis Kounellis al mudaC, Ah Galla di Fabio Viale, Il museo del futuro il progetto del direttore Laura Barreca, “Il Capo” di Yuri Ancarani una nuova opera al museo.

Tutte le informazioni legate alle presentazioni dei progetti e le informazioni legate alle prenotazioni dei progetti sono disponibili dirittamente sul sito di Nausica.

Il Museo va a scuola permette, con i mezzi tecnologici e didattici, di non fermare la cultura, l’istruzione e il sapere.

Ti piace questa iniziativa? Cosa ne pensi? Lasciaci un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti

Potrebbe interessarti...

Ultime notizie

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0