Edipo Re
[compra]

Edipo re, un debutto che ha registrato il “Tutto esaurito”

Il 18 maggio al Teatro greco di Siracusa, c'è stato il debutto dell'Edipo re di Sofocle, per la regia di Robert Carsen. E' stato registrato il tutto esaurito e lo spettacolo è stato accolto con una grande ovazione

Il debutto del 18 maggio dell’Edipo re di Sofocle, regia di Robert Carsen, ha registrato il tutto esaurito. Un grande successo per la Fondazione Inda, ma soprattutto una grande vittoria dello spettacolo dal vivo che finalmente ricomincia a respirare dopo i due anni di pandemia.

In un biennio caratterizzato dal vuoto creato dal Coronavirus e attualmente dalla guerra, Edipo, interpretato da Giovanni Sartori, diventa l’archetipo dell’umanità che di fronte alla tragedia, riesce a distinguersi o per le nobili azioni, oppure si mette in discussione ogni volta che scopre delle verità scomode.

Edipo re
Maddalena Crippa, (Giocasta), Giovanni Sartori Edipo, foto di Maria Pia Ballarino

Nella maggior parte dei casi procede verso un’inconsapevole cecità attraverso la quale rischia di farsi complice, sempre inconsapevole, di orrendi delitti.

Edipo re
Foto di Gian Luigi Carnera

Edipo re, il debutto di Robert Carsen con la tragedia greca

Il regista canadese Robert Carsen è conosciuto come regista di opere liriche, per cui il suo debutto nella tragedia greca e nell’Edipo re, può essere paragonato come una sorta di ritorno alla musicalità primordiale, quando i fenomeni naturali parlavano agli uomini che cercavano di penetrare i  misteri della vita, dando così origine a quella fonte inesauribile di cultura e di umanità costituita dal mito.

Scenografia e costumi sono semplici ed essenziali in Carsen. Una scalinata domina la scena, non solo per creare il rapporto tra la polis greca e il palazzo del potere, ma anche per rappresentare le sorti ascendenti o discendenti dell’umanità.

Edipo re
Foto di Michele Pantano
Edipo re
Coro di Tebani, foto di Tommaso Le Pera

Parole e silenzi tornano al centro dell’opera, in una Tebe svuotata da una pestilenza. Come nella nostra epoca in cui le città si sono svuotate, l’umanità camminerà verso una nuova consapevolezza o darà vita ad una crescente catena di nuove tragedie?

Edipo re
Graziano Piazza, Tiresia, foto di Maria Pia Ballarino

Grande e meritata ovazione per Robert Carsen che attraverso la cecità e la nudità di Edipo, offre al pubblico nuove chiavi di lettura per interpretare la nudità e la cecità contemporanea.

Edipo re
Edipo re, Foto di Tommaso Le Pera
Edipo re
Edipo re, foto di Tommaso Le Pera
Edipo Re
Giovanni Sartori (Edipo re), fotografia di Franca Centaro

Per ulteriori informazioni consulta il sito della Fondazione Inda.

 

Edipo re
Fotografia di Franca Centaro

 

 

Cosa ne pensi della tragedia dell'Edipo re?

0 0 voto
Voto iCrewers
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Condividi su facebook
CONDIVIDI
0