Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
festa del papà conflitto

Festà del papà: il conflitto fra padre e figlio nella mitologia

La mitologia fornisce tante occasioni di riflessione sulle varie sfaccettature del rapporto fra padre e figlio

Sei un grande appassionato di Arte e Cultura? Hai sempre sognato di condividere le tue conoscenze e le tue opinioni con un vasto pubblico? Entra in redazione.

In occasione della Festa del Papà, vale la pena sottolineare quante sfaccettature si creino all’interno di questo complesso rapporto. Ogni adulto di oggi sa che l’adolescente di ieri ha attraversato con i propri genitori, o con uno di essi in particolare, un momento di conflitto o scontro.

Festa del papà: il conflitto nella mitologia

Il conflitto padre-figlio è stato spesso un significativo rappresentante del complesso rapporto tra generazioni. Questo “scontro” nasce da molto lontano: Esiodo, poeta greco antico nella Teogonia (opera del 700 a.C. e primo testo dedicato agli dèi) narra dell’origine delle divinità. È qui che racconta di come tutto abbia inizio e di come Urano venne evirato dal figlio Crono.

La mitologia ci fornisce molti spunti di riflessione sulla conflittualità padre – figlio, dovuti anche a diversi modelli comportamentali. I miti descrivono, infatti, la psicologia umana, evidenziandone spesso alcuni lati inconsci.

Ad esempio, l’elemento della gelosia gioca un ruolo fondamentale nella relazione tra Dedalo e Icaro. Icaro è figlio di Dedalo, famoso per le sue straordinarie creazioni e noto specialmente per essere il costruttore del famoso labirinto del Minotauro.

Successivamente lo stesso Dedalo vi fu rinchiuso insieme al Icaro: secondo alcuni per aver suggerito ad Arianna il modo di far uscire Teseo, secondo altri per evitare che svelasse il segreto della costruzione. Dedalo, quindi, fabbricò delle ali di piume unite con la cera e volò via insieme al figlio.

Nonostante le raccomandazioni del padre, Icaro, si avvicinò troppo al sole che sciolse la cera delle ali e fece precipitare il giovane in mare dove annegò. Qui l’invidia di Icaro nei confronti del padre non genera solo conflitto: si tratta di una ribellione alla funzione normativa del Padre.

Ciò che conta per Icaro è far prevalere la propria volontà su quella del padre, rifiutandone i consigli. L’opera Dedalo e Icaro di Anthony van Dyck (1630, Toronto, Art Gallery of Ontario) mira ad enfatizzare l’aspetto più intimo del rapporto tra padre e figlio e la consapevolezza della pericolosità del volo, piuttosto che il motivo della caduta.

festa del papà conflitto
Anthony van Dyck, Dedalo e Icaro.

Gli dava le istruzioni per volare, e intanto gli applicava alle braccia quelle ali mai viste. Mentre lavorava e dava consigli, s’inumidirono le sue guance di vecchio, tremarono le sue mani di padre – Ovidio, Metamorfosi.

Anche la storia di Edipo appartiene allo stesso filone. Con il mito di Edipo, il conflitto padre-figlio mostra chiaramente l’invidia verso la creatività del padre: Edipo vuole letteralmente uccidere e usurpare il trono del Re di Tebe. L’invidia distruttiva si mostra come una conflittualità aperta.

Festa del papà: il valore della paternità non è soltanto conflitto.

Nei miti di Omero la paternità è un valore fondante: pur trattandosi di un poema bellico l’Iliade spesso accantona le atrocità della guerra per far spazio ai sentimenti. In questo poema l’amore paterno viene descritto grazie alla figura di Ettore. L’eroe troiano, spesso ricordato per il suo valore, questa volta è protagonista di un commovente momento: il congedo dalla moglie e dal figlio Astianatte.

festa del papà conflitto
Ettore, Andromaca e Astianatte.

Zeus e voi altri dei, rendete forte questo mio figlio. E che un giorno, vedendolo tornare dal campo di battaglia, qualcuno dica: È molto più forte del padre.

E ancora, la storia di Telemaco figlio di Ulisse e Penelope nato e cresciuto mentre il padre era lontano da casa. Il mito narra che Telemaco, dopo aver aspettato per lunghi anni, inizierà un viaggio lungo e doloroso alla ricerca del padre. Telemaco cerca di ricostruire il passato del padre, tentando di creare un’immagine che gli è familiare solo indirettamente.

festa del papà conflitto
Henri-Lucien Doucet, Il riconoscimento di Ulisse e Telemaco.

Metafora di una ricerca dell’ideale di padre e del riferimento che questi rappresenta. Alla fine, dopo averlo incontrato, farà ritorno con lui a Itaca dove, sconfitti i proci, riconquisterà la sua patria.

Ciò che tutte queste storie vogliono significare è possibile ravvisarlo nell’etimologia della parola padre. Il termine deriva dal latino pater, il capofamiglia, che, però, contiene la radice pa di pascere e cioè nutrire e proteggere. Non ci resta che fare i nostri auguri per la Festa del papà!

Cosa ne pensi di questo aspetto della Festa del papà?
0 0 voto
Voto iCrewers
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti

Potrebbe interessarti...

Ultime notizie

vola via by winx club

28 novembre, 2021

Articolo approfondito

Cultura

masami yamamoto

26 novembre, 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
+1