Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Mausoleo di Augusto

Il Mausoleo di Augusto ha ritrovato agli antichi splendori

Torna a mostrarsi il Mausoleo di Augusto dopo anni di restauri. Un'opera di intervento grandiosa portata avanti dal Comune di Roma, Mibact e Fondazione TIM per un risultato che mantiene le promesse. In anteprima la versione della visita in 3D.

Al via per il Mausoleo di Augusto le prenotazioni per assicurarsi, a partire dal 21 Marzo 2021, il diritto d’ingresso per una visita guidata ed ammirare così dal vivo la magnificenza dell’intero complesso appena restaurato nella sua interezza.

L’accredito può essere richiesto on-line a partire dal 21 dicembre prossimo, direttamente sul sito del Mausoleo di Augusto scegliendo dal menù principale la voce booking e poi di seguito le indicazioni passo passo.

Potrai scegliere data, giorno e orario, secondo disponibilità, in cui vuoi effettuare il tuo tour guidato.

Il suggerimento è quello di farsi trovare tutti pronti sulle tastiere dunque già allo scoccare della mezzanotte, per vedersi assicurato quello che è poi di fatto un vero posto nella storia.

Si stima ci sarà una vera e propria valanga di adesioni poiché nel primo mese, l’ingresso, sempre previa prenotazione on-line, prevede la gratuità per tutti; dal giorno successivo al 21 aprile, data del natale di Roma, si tornerà in modalità a pagamento ma ancora e questo è un regalo che la Sindaca Virginia Raggi ha voluto fare ai cittadini romani, l’ingresso per loro  resterà del tutto gratuito e comprensivo comunque di visita guidata fino al 31 dicembre 2021.

Con queste parole la stessa Sindaca promuove l’iniziativa legata al Mausoleo di Augusto:

il cammino per arrivare fino a qui è stato lungo, dalle fasi progettuali ai lavori di restauro vero e proprio fino agli interventi di musealizzazione che sta facendo Fondazione Tim. E’ un lavoro di squadra che in questi anni è andato avanti per restituire questo monumento ai romani e al mondo intero. E’ un grande regalo che vogliamo fare in un momento difficile. E’ un messaggio di speranza.

Tutto questo è stato possibile grazie all’intervento di più forze che hanno collaborato ed investito in egual misura nel progetto.

In un primo momento gli interventi sull’intero sito sono stati mirati obbligatoriamente al restauro conservativo e sono terminati nel 2019, la cui realizzazione si deve all’impegno economico ripartito in egual misura tra Mibact e Roma Capitale per una cifra complessiva di 4.275.000 euro.

Al momento è in corso un ulteriore accomodamento post restauro che mira ad una maggiore valorizzazione del monumento stesso e finanziato interamente dalla Fondazione TIM che con capitali privati ha volentieri accolto l’invito della sovrintendenza a prendere parte al progetto, con un intervento di moderno mecenatismo.

Il Mausoleo di Augusto e i suoi antichi fasti

Il Mausoleo di Augusto o Augusteo che dir si voglia, si trova a Roma in quella che a tutt’oggi porta il nome di piazza Augusto Imperatore.

E’un imponente costruzione funeraria risalente al I secolo a.C. di pianta circolare che in origine aveva la sua collocazione nell’area denominata Campo Marzio.

L’Imperatore Augusto decise di edificare il proprio mausoleo funerario dandone il via ai lavori nel 28 a.C., appena tornato da Alessandria d’Egitto dove aveva sconfitto con le proprie  legioni, il nemico Marco Antonio.

Sicuramente fu proprio ad Alessandria che l’Imperatore Augusto ebbe modo di vedere la tomba di Alessandro Magno, costruita in puro gusto ellenistico e con pianta appunto circolare, da cui probabilmente potrebbe aver tratto ispirazione, dando così imput in tal senso per la realizzazione del proprio mausoleo.

Il Mausoleo di Augusto così realizzato, nei secoli a seguire, conobbe un declino fatto di saccheggi durante i quali, la quasi totalità dei materiali pregiati che ornavano l’intero complesso funerario, furono interamente trafugati.

Gli scavi archeologici riguardanti il Mausoleo di Augusto e il suo riaffiorare dal passato alla luce, furono ultimati nel 1936; da subito ebbe un gran risalto il suo diametro di circa 87 metri, pari a 300 piedi romani, così come riportato negli annali che all’epoca della sua costruzione ne esaltavano le mastodontiche dimensioni.

Di fatto rimane il più grande mausoleo funerario a pianta circolare dell’antichità fino ad oggi riportato alla luce.

Sei pronto a prenotare già dal 21 dicembre prossimo la tua visita guidata al Mausoleo di Augusto? E ricorda che per i romani l’accesso sarà gratuito per tutto il nuovo anno. Rientri tra questi? Diccelo nei commenti.
0 0 voto
Voto iCrewers
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti

Potrebbe interessarti...

Ultime notizie

Fondazione Cirko Vertigo

6 ore fa

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0