Miss Lala al circo Fernando
[compra]

“Miss Lala al circo Fernando”, “pennellate di danza” a Castel Sant’Angelo

Il 30 e 31 agosto appuntamento nell'ambito della rassegna "Sotto l'angelo di Castello", con "Miss Lala al Circo Fernando"

Il 30 e 31 agosto, nell’ambito della rassegna Sotto l’angelo di Castello: danza, musica, spettacolo, alle ore 19, 20,15, 21,30 presso la Sala delle Colonne di Castel Sant’Angelo, ci sarà lo spettacolo MISS LALA AL CIRCO FERNANDO / live music, con Marigia Maggipinto, musica dal vivo di Laura Masotto, regia di Chiara Frigo, drammaturgia Riccardo de Torrebruna, cura del progetto Nicoletta Scrivo, produzione Zebra Cultural Zoo.

Marigia Maggipinto è la protagonista di questo spettacolo ed è stata interprete della compagnia Tanztheater di Wuppertal, la cui storica fondatrice fu Pina Bausch.

Lo spettacolo è stato realizzato attraverso il contributo CSC Centro per la Scena Contemporanea Bassano del
Grappa, Teatro di Dioniso, Anghiari Dance Hub, BluCinque/Nice, ResiDance XL – luoghi e progetti di residenza per creazioni coreografiche azione della Rete Anticorpi XL -Network Giovane Danza D’autore coordinata da L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino.

Miss Lala al circo Fernando

Miss Lala al circo Fernando: un racconto in tempo reale e a passi di danza

Il circo Fernando fu molto rappresentato da Renoir, Degas e Toulose Lautrec del quale abbiamo già parlato nella nostra rubrica di Arte circense.

Il pubblico viene coinvolto attraverso un archivio fotografico. Compito dello spettatore è dunque quello di scegliere istintivamente delle foto per sbloccare la performance di Marigia Maggipinto che si concretizzerà in un racconto in tempo reale, il cui linguaggio principale, in grado di suscitare ricordi ed emozioni è la danza

Miss Lala, trapezista protagonista di un quadro di Degas e conosciuta come la “Donna Cannone”, costituisce quell’elemento di diversità che avvicina il pubblico e lo incuriosisce, un corpo che racconta una storia attraverso le sue evoluzioni nell’aria. Nello stesso modo la danzatrice trasforma il suo corpo in una sorta di alfabeto delle emozioni e dà vita ad una serie di “pennellate in movimento”.

Per informazioni e prenotazioni andare sul sito http://www.gebart.it/musei/museo-nazionale-di-castel-santangelo

 

 

Ti incuriosisce questa performance? Secondo te la danza può rappresentare l'arte in movimento?

0 0 voto
Voto iCrewers
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Condividi su facebook
CONDIVIDI
0