Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Moira Orfei: venduti all’asta i suoi gioielli per finanziare il suo amato Circo

Venduti all'asta 48 pezzi unici tra gli splendidi gioielli appartenuti a Moira Orfei, la regina del Circo, per finanziare le spese del Circo Orfei

Moira Orfei
Moira Orfei
Ti piace il Circo?

Oggi inauguriamo la rubrica dedicata all’Arte Circense parlando di Moira Orfei e del Circo Orfei, eccellenza italiana e mondiale in questa antica arte.

A cinque anni dalla sua scomparsa, 48 pezzi unici appartenuti a Moira Orfei sono stati venduti all’asta per finanziare il Circo Orfei, decisione da lei presa quando era ancora in vita.

La regina del Circo aveva come unico desiderio il mantenimento e la manutenzione della tradizione di famiglia, nonché la salute degli animali.

L’anello di fidanzamento tra i gioielli di Moira Orfei venduti all’asta

Moira non si è risparmiata per sostentare il suo amatissimo Circo, mettendo in vendita anche il suo anello di fidanzamento, un anello con diamante a base d’asta 25mila euro (venduto a 26mila). Un altro pezzo molto interessante è la collana con smeraldi, base d’asta 15mila euro, venduta a 16.500.

Ogni gioiello è un pezzo di storia, come la collana con smeraldi acquistata in Iran: tutto lo staff (100 persone) e gli animali (50) del Circo rimasero bloccati nella residenza dello Scià di Persia a causa di rivolte popolari.

Tra i 48 meravigliosi pezzi della collezione si trovano diversi ciondoli con raffigurazioni di santi, tra i quali Padre Pio, da Moira Orfei amato e venerato. Fervida credente, nel 1986 portò tutto il Circo (animali compresi) in piazza San Pietro, per ricevere la benedizione papale.

Moira Orfei, al secolo Miranda Orfei, è da sempre il simbolo del Circo Orfei nei nostri cuori, ma raccontiamo i due secoli di storia di questa famiglia circense dagli inizi.

La famiglia Orfei, eccellenza dell’arte circense, vede i suoi albori nel lontano 1820 anno in cui Paolo, fino ad allora sacerdote, decide di abbandonare l’abito talare per dedicarsi all’arte di saltimbanco attraverso tutta l’Italia.

Sarà poi suo figlio Ferdinando, suonatore di tromba, a fondare il Circo Orfei, una piccola realtà destinata a diventare un successo nel mondo intero. Da uno dei suoi 6 figli, Paolo, il famoso clown Baccalà nonché acrobata, nascerà il ramo più famoso della famiglia Orfei, primi fra tutti Orlando e Moira.

Orlando, padre di Moira, inizia ad esibirsi come clown alla tenere età di 6 anni, abbracciando poi diverse abilità quali giocoliere, acrobata, mago, diventando poi direttore del Circo.

Costruì il suo primo Circo al chiuso utilizzando i teloni dei camion dell’esercito americano, negli anni Cinquanta ne acquista uno vero e debutta a Modena. Grazie alla sua inventiva e perseveranza renderà famosa la sua Arte Circense con il Circo Nazionale Orfei.

È proprio in quegli anni che inizia ad esibirsi anche Moira Orfei. Orlando, con il Circo Nazionale Orfei, rivoluziona gli spettacoli del settore aggiungendo le parate e le prime coreografie circensi. Ha inoltre altre 2 brillanti idee per migliorare i tendoni: utilizzare la plastica invece del cotone per realizzarli, garantendone una maggior durata ed inventando un sistema di riscaldamento, garantendo continuità agli spettacoli durante tutto l’arco dell’anno (non solo nei mesi a clima mite come si era fatto fino ad allora). Nel 1967, al Festival Mondiale del Circo da lui voluto a Milano, costruisce un tendone capace di ospitare 10mila spettatori.

Il suo contributo all’Arte Circense è immenso e fondamentale per il suo sviluppo, ma Orlando Orfei non si ferma qui. Nel 1968 si trasferisce in Brasile e fonda il Circo Nazionale Italiano, portandolo ad un grande successo. Con esso attraversa tutta l’America latina fino al 2003, anno in cui chiuderà, diventando una leggenda del Circo a livello mondiale.

Sua figlia Moira è destinata a diventare la più famosa, amata ed ammirata tra i suoi figli. Anche lei, come il padre, inizia ad esibirsi all’età di 6 anni come cavallerizza.

Nel 1960 fonderà il Circo di Moira Orfei, diventando un simbolo del Circo Italiano grazie, oltre alle sue abilità nell’Arte Circense, al suo spirito imprenditoriale ed alla sua personalità esuberante.

Domatrice di elefanti e colombe, trapezista, cavallerizza ed acrobata, Moira Orfei è anche attrice dotata, interpretando una quarantina di film accanto a famosi e dotati attori come Gassman, Totò e Mastroianni.

Eccentrica ed esuberante in ogni momento della sua vita, viene a mancare all’età di 83 anni nel 2015. Nel suo cuore il Circo ha sempre avuto un posto speciale, tanto da farle decidere di vendere parte della sua collezione di gioielli allo scopo di finanziarlo.

Questa è l’eredità che Moira Orfei ha voluto lasciare all’Arte Circense per garantirne il futuro e permettere a questa antica arte di far sognare altre generazioni, così come in passato, come è sempre riuscito a fare il Circo.

 

 

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0