1+

2

Ocean Sole, quando l’estro incontra il rifiuto

L'arte come mezzo per educare le persone al riciclo creando meraviglie

Flip the flop
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter
5 1 voto
Voto iCrewers

La plastica, si sa, è una delle maggiori fonti di inquinamento mondiale, ma quando si pensa ai danni che provoca, alla maggior parte delle persone vengono in mente sacchetti e bottiglie, pochi sanno che tra gli oggetti in plastica più inquinanti ci sono… le infradito!! Sì proprio loro! Quelle comode ciabatte che si usano per lo più in spiaggia, con quella sensazione di libertà ed estate che danno una volta indossate.

Ogni anno ne vengono vendute milioni di paia, in alcuni paesi del terzo mondo sono le uniche calzature che le persone possono permettersi e vengono usate fino a che è possibile riparlarle. Il più delle volte, il loro smaltimento non corretto, fa sì che vadano ad inquinare corsi d’acqua e mari.

Ocean Sole, quando dal riciclo si arriva all’arte

A fine anni novanta, Julie Church fonda Ocean Sole, un’impresa sociale che, attraverso l’educazione delle persone, cerca di promuoverne il cambiamento di stile di vita.  Coinvolgendo ex intagliatori di legno crea delle sculture con le infradito recuperate sulle spiagge di Nairobi, in Kenya. Attualmente un centinaio di persone collaborano con l’associazione, raccogliendo le infradito che vengono poi portate alla sede, lavate e smistate per poter essere trasformate in sculture coloratissime.

Qui di seguito un breve video in inglese, nel quale Francis Mutua, uno degli intagliatori di Ocean Sole, spiega come procedono:

Nel 2017 sono state recuperate circa mezzo milione di flip flop, ma il valore sociale di questa iniziativa non si ferma solo al riciclo. Il 10/15% del ricavato viene usato per programmi di conservazione marina e oltre 100 persone hanno un reddito stabile lavorando per Ocean Sole. Inoltre l’impresa investe molto in programmi di formazione ed educazione della popolazione più giovane.

Le loro sculture sono conosciute a livello internazionale ed esposte e vendute nelle maggiori capitali mondiali. Anche WWF Svizzera, riconoscendo il valore etico di questa impresa, nel 2018 ha ordinato 15.000 sculture a forma di tartaruga, dando così un riconoscimento internazionale al lavoro e all’impegno di tutte le persone coinvolte.

Il motto di Ocean Sole è “Flip the flop” che si può tradurre in “capovolgere il fallimento” e vedendo la bellezza di queste sculture e la passione che ci mettono nel crearle, si può dire che ci sono proprio riusciti!

 

 

5 1 voto
Voto iCrewers
la nuova vita dell'infradito
Dove i più vedono rifiuti, alcuni vedono soluzioni, non trovi? Dimmi cosa ne pensi!
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Leida Abiendi
Leida Abiendi
9 mesi fa
Voto iCrewers :
     

Ho visto un video riguardo a questa meraviglia e ne sono rimasta affascinata

2
0
in iCrewPlay diamo spazio al tuo pensiero. Commenta!x
()
x