Sardegna Isola Megalitica
[compra]

Al MANN storie di pietra con la Sardegna Isola Megalitica

La mostra "Sardegna Isola Megalitica. Dai menhir ai nuraghi: storie di pietra nel cuore del Mediterraneo"

Sarà un’estate nel segno della preistoria al Museo Archeologico Nazionale di Napoli che ospita, unica tappa italiana, dal 10 giugno la mostra Sardegna Isola Megalitica – Dai menhir ai nuraghi: storie di pietra nel cuore del Mediterraneo. La mostra sarà visitabile fino all’11 settembre 2022.

Sardegna Isola Megalitica

Sardegna Isola Megalitica Sardegna Isola Megalitica – Dai menhir ai nuraghi: storie di pietra nel cuore del Mediterraneo è un viaggio che parte dal periodo finale del Neolitico alla scoperta delle antichissime civiltà isolane. Attigua all’esposizione c’è la grande sezione preistoria e protostoria, su tre livelli, che il MANN ha riaperto appena due anni fa.

Circa 200 i reperti, provenienti dai Musei Archeologici Nazionali di Cagliari, Nuoro e Sassari, allestiti tra grandi fotografie e video che immergono il visitatore nel panorama sardo: dalle sepolture delle ‘domus de janas’ alle dee madri, ai celebri bronzetti nuragici (non solo uomini e donne, ma anche animali, oggetti e persino edifici), spade votive, modellini di edifici e navi, monili e vasellame che si aggiungono all’eccezionale prestito del pugilatore di pietra. Trecento chili, alto un metro e 90, per la prima volta ha lasciato la sua isola per un progetto internazionale giunto a Napoli dopo San Pietroburgo, Berlino e Salonicco, con il coordinamento generale di Villaggio Globale International.

L’esposizione è arricchita inoltre da ricostruzioni e approfondimenti grafici e multimediali per contestualizzare lo straordinario patrimonio megalitico dell’isola.

I visitatori  possono, infatti, immergersi  nel  percorso  di  “NURAGICA”, format multisensoriale che ha avuto grande successo in Sardegna. Negli ambienti limitrofi al Salone della Meridiana, l’experience proposta al pubblico ha due declinazioni. In primis,  il percorso con le riproduzioni in scala 1:1 di una serie di monumenti: la tomba  dei giganti; i nuraghi (in sezione); una fonte sacra; la capanna delle  riunioni;  il complesso scultoreo di Mont’e Prama. Il secondo segmento di  NURAGICA  è  la  stanza della realtà  virtuale: i visitatori, indossando particolari visori, riescono a vivere la sensazione di camminare in un  antichissimo insediamento  megalitico.

Sardegna Isola Megalitica “La Sardegna   custodisce i segreti  di una storia grandiosa” – spiegano i curatori Paolo  Alberto  Pinna  e Maria Carmela Solinas  della  Sardinia Experience, la cooperativa ideatrice e produttrice del format. – “Con Nuragica è possibile averne per la prima volta una visione d’insieme e allo stesso tempo andar via emozionati e incentivati a visitare i luoghi dell’isola narrati lungo il percorso”.

La mostra, che ha  ricevuto  la Medaglia  del  Presidente della Repubblica e rientra nel progetto di Heritage Tourism  finanziato dall’Unione Europea, è curata da Federica Doria, Stefano Giuliani, Elisabetta Grassi, Manuela Puddu e Maria Letizia Pulcini, con il  coordinamento  di  Bruno   Billeci  e  Francesco Muscolino. Nel comitato scientifico figurano Manfred Nawroth, Yuri  Piotrovsky, Angeliki  Koukouvou  e Paolo  Giulierini.

Ha detto Christian  Solinas,  presidente della Regione Sardegna

“Con la quarta tappa, al MANN di Napoli si  conclude  l’itinerario della  mostra internazionale “Sardegna  Isola Megalitica”. Un’iniziativa che  fa parte  di un  intenso  percorso intrapreso dalla Regione  per  valorizzare  il patrimonio archeologico sardo, parte considerevole di quello  nazionale.  Stiamo  puntando  a rilanciare l’Isola, anche grazie ad investimenti per nuovi modelli di sviluppo: la cultura, e quindi il turismo  culturale, rappresenta uno scenario possibile, nel quale crediamo fortemente. Infatti, la valorizzazione della nostra storia, della nostra identità e delle nostra cultura sono strumenti fondamentali   di  sviluppo  e  promozione.

Nella  mostra, ospitata   in  quattro   importanti   musei   europei,   la  civiltà nuragica, troppo spesso sottovalutata  e trascurata,  è stata  la protagonista: la Sardegna può contare su circa 7.000 nuraghi che offrono un’opportunità di rilancio della nostra offerta culturale anche sul mercato internazionale, non solo come punto di riferimento per studiosi, ma anche per appassionati e turisti”.

Andrai alla mostra sulla Sardegna al MANN?

0 0 voto
Voto iCrewers
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Condividi su facebook
CONDIVIDI
0