Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

SUNS Europe: il friulano canta

SUNS Europe, il festiva delle arti in lingua minoritaria

suns
suns
Secondo te chi vincerà? Segui la diretta e faccelo sapere nei commenti!

La città di Udine ospita un importante festival internazionale, il SUNS Europe, manifestazione nata nel 2009 proprio nella città friulana, per sostenere la lingua friulana che è annoverata tra le lingue minoritarie riconosciute, a differenza degli altri numerosi dialetti parlati in Italia e le altre lingue europee minoritarie come: bretone, sardo, catalano o croato.

L’ARLeF, Agenzia regionale per la lingua friulana, sostiene il festival,  poiché ha un’importanza culturale fondamentale: le lingue minoritarie riconosciute, infatti, di cui il friulano è il capofila nella manifestazione, potrebbero estinguersi con il tempo e l’impegno degli artisti nel continuare ad usarle, potrebbe essere un modo per mantenerle vive.

Da qualche anno, SUNS Europe assegna un premio per la migliore produzione artistica musicale, cinematografica e letteraria nella lingua minorizzata del continente.

Il festival si concluderà questa sera 30 novembre e dalle 21:00 circa potrai seguirlo in diretta streaming dalla nostra Pagina Facebook di iCrewPlay Arte e Cultura che rimarrà collegata: @icrewplayarte

Il Digital Storytelling Lab dell’Università di Udine cura la diretta streaming assieme al regista  sardo di “Eja TVTore Cubeddu.

Gli artisti che si esibiranno esploreranno diversi linguaggi, usando le lingue minorizzate in generi contemporanei come la musica elettronica ed è proprio in questo ambito che è stato selezionato il vincitore della passata stagione 2018: si tratta dei Jansky gruppo musicale proveniente dall’Isola di Maiorca. La giuria li ha premiati  “per l’originalità e la capacità di coniugare poesia e innovazione”, il duo maiorcano con la sua musica è riuscito a trascinare il pubblico e trasformare il Teatro Nuovo Giovanni da Udine in una grande discoteca.

Alle loro spalle, si sono posizionati Yr Ods dal Galles, esponenti della scena indie rock, e Martina Iori dalla Val di Fassa. Martina Iori è stata la beniamina del pubblico in sala, che l’ha sostenuta con il suo calore nell’esibizione; questo a dimostrazione di quanto sia importante per il Friuli sostenere e mantenere vive le proprie radici, a partire dalla loro lingua.

Commenti recenti

Commenta qui...

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
0